Coralli rossi – gioiello del mare e richezza culturale croata
Foto: CroDestinations

L’Adriatico croato, soprattutto l’isola di Zlarin, parte dell’Arcipelago di Sebenico, è conosciuto per i coralli rossi che hanno lascito le tracce profondi nella cultura e modo di vita croati.

La tradizione della pesca del corallo rosso nella Dalmazia è lunghissima. La cultura e tradizione della produzione di vario tipo di decorazioni di corallo rosso sono ricchissime: collane, orecchini, orologi, anelli e altri gioielli rari e attraenti decorazioni per i vestiti e mobili. Nel passato, durante l’epoca dell’Impero Austro – Ungarico i nobili croati si distinguevano proprio con le decorazioni di corallo sui loro abiti.

Coralli rossi – gioiello del mare e richezza culturale croata
Zlarin | Foto: Miroslav Vajdic / Flickr

Gli abitanti dell’isola di Zlarin hanno cominciato a pescare il corallo rosso qualche secolo fa. I coraggiosi subacquei pescavano mel mare a mano con grande impegno e grossi richi e tante famiglie di quest’isola vivevano di questa attività.

Proprio a causa di una grande esplorazione oggi ce ne sono rimasti pochi e il corallo rosso è una specie minacciata di estinzione e rigorosamente protetta dalla legge croata.

Questo bellissimo corallo si incontra su fondali rocciosi e cresce molto lentamente da uno a tre millimetri all’anno e può vivere una centina di anni. Può raggiungere una altezza di 50 a 100 centimetri. Vive ad una profondità da 60 a 300 metri.

Oggi i coralli del mare adriatioco presentano una grande gioia delle spedizioni subacquee.

Coralli rossi – gioiello del mare e richezza culturale croata
Foto: CroDestinations
Coralli rossi – gioiello del mare e richezza culturale croata
Foto: www-koralji-zlarinka.hr
Coralli rossi – gioiello del mare e richezza culturale croata
Foto: Pixabay

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here